Vendere online: quali sono gli step da compiere?

Oggi il commercio “viaggia” sempre più spesso in rete, di conseguenza vendere online può senz’altro essere un buon business.

Ma quali sono gli step principali che l’imprenditore deve compiere se intende intraprendere questo percorso? Scopriamolo subito.

1 – Scegliere il settore in cui operare

Anzitutto, bisogna scegliere in quale settore operare, ovvero che tipo di prodotti vendere.

Sicuramente è utile analizzare con attenzione la domanda di mercato ed i livelli di concorrenza che contraddistinguono il settore in questione, ma può essere molto importante anche trattare una categoria merceologica che si conosce bene a livello tecnico-funzionale.

2 – Avviare l’azienda a livello fiscale

Per poter vendere online è ovviamente necessario costituire l’azienda dal punto di vista legale e fiscale, quindi attivare una partita IVA e scegliere la formula societaria più adatta.

Anche in questo caso gli aspetti da valutare sono molti, e la consulenza di un commercialista può senz’altro rivelarsi provvidenziale.

3 – Avviare l’azienda a livello strumentale

Un’attività di e-commerce, ovviamente, non è semplicemente un sito web: dietro l’interfaccia digitale, infatti, vi è un’azienda tradizionalmente intesa, quindi uffici, computer, magazzini e quant’altro sia utile per gestire le vendite in rete.

Anche questo, dunque, è un tassello molto importante nell’avviamento di un’azienda specializzata in commercio elettronico.

Ovviamente, se a scegliere di “sbarcare” online è un’azienda che già si occupa di commercio tramite canali tradizionali, quindi tramite dei punti vendita fisici, le operazioni corrispondenti a questa fase saranno minime, se invece si tratta di una start up si dovrà provvedere a tutto il necessario.

4 – Mettere in rete il sito web

Nel commercio elettronico il sito Internet non è un semplice “biglietto da visita”, ma è il luogo in cui si concretizza il business dell’azienda, di conseguenza è fondamentale che esso sia di qualità e ben performante.

Affidarsi a dei professionisti, quindi programmatori, grafici, o anche web agency che abbiano un personale dalle competenze poliedriche, è senz’altro la miglior soluzione per garantirsi un e-commerce di qualità.

5 – Curare gli aspetti legali

Se una società mette online un e-commerce per svolgere la propria attività di vendita, deve prestare attenzione a molteplici spetti legali.

Gli esempi, da questo punto di vista, sono tanti: tutti i dati societari devono essere adeguatamente specificati nel sito stesso, devono essere pubblicate specifiche informative relative ai diritti del consumatore e alle modalità di erogazione della vendita e altro ancora.

Un altro elemento burocratico molto importante è inoltre il cosiddetto GDPR, General Data Protection Regulation, il quale impone alle aziende di attenersi scrupolosamente a quanto disposto dalle norme che tutelano i dati personali, a pena di pesanti sanzioni.

6 – Intraprendere delle strategie di Web Marketing

Il fatto che un sito Internet sia online non è di certo garanzia di una buona visibilità, anche in considerazione del fatto che la concorrenza è ormai altissima praticamente in tutti i settori, di conseguenza, quando l’e-commerce è in rete, è utile accrescere il numero di visitatori tramite delle specifiche azioni di Web Marketing.

Le soluzioni, da questo punto di vista, sono tantissime: si possono far eseguire delle strategie SEO, Search Engine Optimitazion, le quali hanno come obiettivo quello di migliorare il posizionamento nei motori di ricerca dei contenuti del sito in questione, si può curare il Social Media Marketing e via discorrendo.

Iniziare a vendere online può sembrare una cosa molto complicata, ma seguendo questi 6 semplici consigli si potrà iniziare seguendo la migliore direzione possibile. Se non ci si sente preparati ad affrontare questa sfida, è opportuno farsi affiancare da un professionista dalle comprovate esperienze e che quindi può dipanare ogni dubbio e fornire soluzioni e consigli per continuare sulla strada verso il successo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *