Vendere in affiliazione, cosa devi sapere per cominciare

Negli ultimi anni si parla tanto di affiliate marketing, dei guadagni che questi tipo di attività può generare, ma la verità è che i più hanno le idee confuse. Non è chiaro cosa significhi vendere in affiliazione e il rischio è quello di finire in situazioni anche poco piacevoli. L’affiliate marketing, se fatto con cognizione, invece, può davvero portare dei guadagni, vediamo di saperne di più.

Vendere in affiliazione, cosa significa

Per capire come si fa una cosa, prima di tutto dobbiamo sapere di cosa si tratta. Cosa vuol dire vendere in affiliazione? Significa, per farla breve, vendere un prodotto di altri sul quale ci viene riconosciuta una commissione se la vendita va a buon fine.

Per esempio, tra le affiliazioni più conosciute ci sono quelle ad Amazon. Basta promuovere e vendere i prodotti che si trovano nel marketplace e iniziare subito a guadagnare una commissione. Ovviamente non ci si deve illudere di diventare milionari. Le percentuali delle commissioni offerte da Amazon non sono certo elevate, parliamo di un massimo del 6%, va bene per chi deve arrotondare e ha già, comunque, un’altra attività.

A fronte di una bassa commissione, però, vendere in affiliazione per Amazon significa avere un eccellente margine di tranquillità dato che si tratta di un partner assolutamente affidabile, quindi, soprattutto per chi è alle prime armi, è sicuramente di una considerazione da fare.

Come si comincia a vendere con le affiliazioni

Tanto per cominciare mettiamo i puntini sulle “I”. Non ci si improvvisa. Anche per vendere in affiliazione occorre avere delle competenze e se non si hanno si devono acquisire. Occorre poi mettere a punto delle precise strategie perché non si può tirare un mazzo di freccette sperando che una, prima o poi, per una qualche congiunzione astrale, possa colpire il centro del bersaglio.

In poche parole, devi conoscere a sufficienza gli strumenti digitali, quindi pc, connessioni ed eventuali tools; devi saper scrivere in modo finalizzato alla vendita, avere un minimo di competenze di copywriting e devi saper fare delle sponsorizzate con Facebook ADS.

Ovviamente queste sono tutte competenze che, con un minimo di buona volontà si possono acquisire. Vediamo che altro serve.

Scegli la piattaforma giusta

Questo è importante perché, come dicevamo prima, trovare un prodotto che sia nelle tue corde è importante, la vendita sarà certamente molto più facile. Non concentrarti su troppi prodotti, scegli un solo settore, per esempio giocattoli, tecnologia, pulizia della casa, che possono essere considerate come delle macroaree.

Scegliendo un solo settore potrai concentrarti su di esso studiando bene il target, eventuali competitor e potresti creare una strategia efficace da testare e valutare.

Attrarre clienti

Il discorso non è molto diverso da quello che fanno le grandi aziende: hai un prodotto da vendere e devi trovare chi lo acquisti. Sta a te cercare la strategia migliore. Oggi come oggi col web marketing funzionano molto bene i funnel di vendita, che servono proprio per attrarre potenziali clienti. Certo, è un discorso un po’ complicato, ma meno di quanto sembri.

In realtà non devi costruire un vero e proprio processo automatizzato, ma magari delle landing page per attrarre clienti. I contenuti, così come le immagini e la SEO giocano un ruolo molto importante.

Testare

Ovviamente per capire se una cosa funziona la devi testare, gli split test, ovvero i test A/B sono molto utili in tal senso, porrai rapidamente vedere quale soluzione funzioni meglio e mettere in atto solo quella.

Scegli la piattaforma giusta

Infine, un ultimo consiglio, è quello di scegliere la piattaforma giusta, ce ne sono diverse, alcune più note, altre meno, leggi bene tutte le condizioni e scegli quella che ti sembra più vicina alle tue capacità di vendita.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *