Come superare il TFA e diventare insegnante di sostegno

tfa-superareCi sono lavori per cui servono una vera e propria vocazione , tra questi c’è quello dell’insegnante. L’insegnante ha come accompagnare i propri studenti nel percorso di formazione legato alla materia ma anche fornire degli strumenti per imparare a socializzare e fare gioco di squadra; tra i tanti ruoli e le specializzazione c’è l’insegnante di sostegno che deve superare dimostrare ulteriori per diventare un supporto di alunni con qualche necessità in più. Se desideri superare il TFA e diventare insegnante di sostegno devi seguire un corso come quello offerto da Diritto Scuola.

TFA sostegno: a cosa servire

Se stai cercando opportunità lavorative , devi sapere che la figura dell’insegnante di sostegno è richiesta. Attualmente in Italia mancano almeno 25.000 insegnanti formati per ricoprire questo ruolo. Ecco perché quindi superare il TFA e candidarsi per questi posti di lavoro.

TFA è acronimo di Tirocinio Fromativo Attivo e ha lo scopo di formare l’insegnante per ottenere uan qualifica professionale atta a seguire poi alunni con particolari esigenti ea diventare a tutti gli effetti un insegnante di sostegno. Il TFA è necessario quindi per poter ottenere l’abilitazione ufficiale ed iniziare a lavorare come insegnante di sostegno. Per partecipare ai corsi di TFA sostegno è necessario avere una laurea in scienze della formazione primaria o un diploma magistrale o ancora un diploma sperimentale legato al settore psicopedagogico, o titoli analoghi conseguiti sia in Italia che all’estero siano ammessi nel nostro Stato in caso si insegnare alla scuola d’infanzia o primaria. Per le scuole secondarie di primo e secondo grado è invece necessario avere una abilitazione specifica sulle classi di concorso oppure avere un titolo di laurea in aggiunta a 24 CFU in discipline psicologiche, pedagogiche oppure tecniche didattiche.

Il corso sapere TFA, cosa devi

Se vuoi sapere superare il corso TFA devi alcuni dettagli. Per prima cosa si tratta di un approfondimento di 60 CFU da seguire per una durata non inferiore agli 8 mesi; è necessario seguire obbligatoriamente in frequenza e chi non ha sufficiente presenze non potrà sostenere l’esame. Chi sta studiando in università può già iniziare ad intraprendere questo percorso ma è bene sapere che non si può superare il 20% di assenze o non si potrà superare l’esame. Terminato l’anno di tirocinio formativo attivo si supera un esame specifico e solo allora ottenere una vera e propria abilitazione.

Vieni a superare il concorso e diventare insegnante di sostegno

Se vuoi essere sicuro di superare il concorso per diventare insegnante di sostegno devi sapere che esiste un corso di Diritto Scuola che permette di accedere a lezioni online in DAD diluite nel tempo e programmate solo nelle giornate di sabato. Durante il programma del corso si toccano tutti gli approfondimenti necessari con attenzione per poi poter diventare insegnante di sostegno.

Motivi per diventare un insegnante di sostegno

Ma di cosa si occupa un insegnante di sostegno? In questo caso i compiti sono quelli di accogliere l’alunno ei genitori ma anche creare una rete utile per l’apprendimento dell’alunno . Fare in modo che ci sia un percorso e didattico supportato, così da garantire i giusti obiettivi a misura di bambino ed infine si occupa anche di avere rapporti diretti con la famiglia . Si tratta di un vero e proprio supporto per i bambini che sanno di avere accanto un supporto nella semplificazione dell’apprendimento.

Dato il numerossimo, se stai cercando una occupazione devi prendere in considerazione questa scelta. Quello di insegnante di sostegno però non è solo un’opportunità lavorativa ma una vera e propria missione, si diventa parte importante della crescita dei propri alunni che giorno dopo giorno faranno progressi anche grazie alla tua presenza.

Leave a Reply

Your email address will not be published.