Come diventare uno scrittore : Tutto quello che c’è da sapere

Avete sempre sognato di entrare in una libreria e vedere il vostro nome scritto in calce ad un libro, esposto di fianco a quello di grandi autori? Volete diventare uno scrittore di successo, come Stephen King, Giorgio Faletti, Umberto Eco, Luigi Pirandello o Alessandro Baricco?

Ecco qualche prezioso consiglio, che sicuramente vi sarà di grande aiuto.

Leggere, leggere e ancora leggere

Chi aspira a diventare uno scrittore di successo, il primo passo che deve compiere è quello di leggere tanti libri, anche dell’argomento che non riguarderà ciò che si vuole scrivere.

Attenzione però non è permesso copiare frasi e citazioni prese da altri libri, senza avere il permesso legale dell’autore stesso.

Sogliare manoscritti, di autori diversi, vi aiuterà ad ampliare il proprio vocabolario e vi permetterà di imparare termini da voi sconosciuti.

Potete trarre spunto, invece da fatti realmente accaduti o da storie che avete sentito raccontare dalle persone che avete conosciuto.

Tempo per se stessi

Un bravo scrittore emergente, deve riuscire a trovare del tempo per se stesso. Viene consigliato di  evitare distrazioni come la televisione o internet, essi potrebbero compromettere il risultato finale.

Isolarsi dal resto del mondo, chiudendosi in una stanza silenziosa della vostra abitazione, vi aiuterà a trovare la giusta concentrazione.

Prefissarsi degli obbiettivi

Un bravo scrittore, deve essere in grado di porgersi una scadenza al proprio lavoro.

Bisognerà anche avere ben chiaro nella menta l’obiettivo da raggiungere, come ad esempio, quante pagine dovrà essere lungo il libro.

Un consiglio molto utile, che viene dato a chi desidera entrare in questo nuovo campo lavorativo, è quello di prepararsi una lista con tutti i punti da compiere ma mano.

Scrivere poco ma tutti i giorni

Un altro passaggio fondamentale per diventare uno scrittore di successo, è quello di scrivere quotidianamente. Non esiste il cosiddetto “blocco dello scrittore”, bisognerà impegnarsi a scrivere, anche se non si è completamente ispirati.

Stilare anche solo degli appunti o delle brevi righe riguardanti un singolo personaggio o un evento è ottimo per non perderete il ritmo iniziale.

La scrittura, non dovrà essere più vista come un passatempo, ma dovrà diventare un vero e proprio impiego, un’attività professionale, dal quale poter ottenere in futuro dei profitti e delle soddisfazioni.

Fare leggere il proprio racconto

Il pubblico destinatario del racconto, non dovrà apprezzare per forza il vostro lavoro, perché esistono persone differenti, con gusti diversi. Ecco perché è fondamentale, fare leggere il proprio racconto a lettori interessati, che possano darti dei buoni consigli.

Sono da evitare gli amici e i parenti, perché potrebbero darti dei consigli sbagliati, solo per evitare delusioni. Per gli appassionati dei social network, possono condividere le proprie idee attraverso dei post, così da ricevere maggiori opinioni. La pubblicità attraverso i social, è un buon modo per promuovere il lancio del vostro libro.

Solo quando il libro sarà terminato ed avrai riscritto le bozze, potrai andare in cerca del giusto editore, che  pubblicherà il tuo manoscritto. Viene altamente sconsigliato di inviare la stessa opera a diverse case editrici alla volta.

Non bisogna mai sollecitare gli editori per sapere una loro recensione sul vostro scritto, ci vuole del tempo.

Non mollare mai

Se si dovessero ricevere delle risposte negative da parte delle case editrici, che hanno rifutato per qualche ragione il vostro manoscritto, è fondamentale non mollare mai. Nessuno riesce a pubblicare il proprio libro al primo colpo, quindi non dovrete abbattervi. In alternativa potete provare con l’auto pubblicazione. Molti siti internet mettono a disposizione ai nuovi autori, la possibilità di autopubblicarsi i propri libri.

Molti siti che propongono l’auto pubblicazione, sono a pagamento, ma si potranno trovare anche quelli gratuiti.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *