Formazione continua per liberi professionisti: che cosa bisogna sapere

Tutti quanti i futuri freelance, meglio noti come liberi professionisti, hanno bisogno di un supporto educativo continuo per costruire la loro attività.

Soprattutto per coloro che hanno intrapreso da poco questa attività, che hanno deciso di puntare su se stessi per costruire un futuro all’altezza dei propri sogni, sa benissimo quanto sia importante avere un’adeguata formazione che li aiuterà non solo ad acquisire le competenze necessarie, ma soprattutto a sviluppare la propria creatività e alimentare quella passione, perseveranza e voglia di crescere che li porterà a realizzare un business fiorente.

La frase chiave del freelance è “voglio un futuro mio da libero professionista” e allora vediamo come fare.

La figura del libero professionista

Il libero professionista è una persona che assomiglia ad una piccola impresa come qualsiasi altra e sviluppa le competenze necessarie per il successo.

Stiamo parlando di costruire un marchio, far crescere una base di clienti, fornire in modo efficiente prodotti o servizi, assegnare il tempo alle giuste priorità.

Ma non solo, perché è anche importante stabilire buone relazioni con i clienti e gestire le finanze, abilità essenziali nel freelance come in qualsiasi altra impresa commerciale.

Gli studi sottolineano che l’eccellenza tecnica è importante sì, ma non basta, perché sono le soft skill che fanno o distruggono il successo.

Per tutti coloro che iniziano a lavorare come libero professionista a tempo pieno la posta in gioco è più alta, il costo del fallimento è maggiore e acquisire le conoscenze e le abilità per far crescere la propria attività è ancora più importante.

Che cosa deve fare un libero professionista per iniziare

Sappiamo che la maggioranza dei liberi professionisti si descrive come impegnato e soddisfatto della propria performance finanziaria, mentre almeno la restante minoranza di costoro non si ritiene tanto appagata.

Ecco da cosa dipende il dilemma: molte piattaforme di formazione di queste figure professionali, operano come magazzini di talenti, non sviluppatori di doti attive e dinamiche.

I leader della piattaforma spesso si sentono spinti più a concentrarsi sulla stessa quantità di talento che sulla qualità.

Dopotutto, la domanda supera sempre l’offerta in molti campi, pertanto diventa difficile trovare talenti esperti, per non parlare di specialisti di un determinato settore.

Inoltre, i mercati bilaterali sono motivati ​​a garantire un banco il più ampio e completo possibile per soddisfare tutte le esigenze dei clienti emergenti o inaspettati. Il risultato è un’opportunità abbastanza ampia.

Per esempio, gli esperti di intelligenza artificiale e fintech sono molto richiesti, ma anche e soprattutto la figura del copywriter.

I liberi professionisti hanno visto più opportunità lavorative durante il primo lockdown causato dal Covid-19, puntando su apposite piattaforme di formazione, ma incontrato anche più concorrenza.

Anche se la maggior parte dei liberi professionisti trae vantaggio da una piattaforma, non devono mai dipendere da essa come unica o principale fonte di lavoro costante.

La formazione e l’abilità nel business sono sempre essenziali.

formazione-EXPA

Il primo passo da compiere per diventare libero professionista

Il primo passo per quanto riguarda l’educazione dei freelance è la creazione dell’attività e ci sono tante piattaforme che offrono aiuto.

Aziende come EXPA offrono a tutti i liberi professionisti indipendenti una preparazione completa, perché forniscono assistenza per l’impostazione aziendale e anche un supporto continuo per i liberi professionisti di provenienza diretta in aree specifiche.

Indubbiamente si tratta di una piattaforma di grande aiuto operativamente, che aiuta a superare quel divario educativo continuo di cui necessita il libero professionista.

Ad esempio, una volta che è organizzato e in grado di attrarre clienti, il libero professionista, grazie alla guida di EXPA imparerà come ottenerne sempre di nuovi, mantenerli, fornire i servizi nel modo più efficiente possibile, oltre che a soddisfare tutti i requisiti finanziari e gli adempimenti legali ai quali vanno incontro queste figure professionali.

Di cosa si occupa EXPA

Come accennato, EXPA è un’accademia che prepara tutti i giovani sopra i 18 anni per la carriera da libero professionista.

Garantisce le caratteristiche e l’esperienza necessaria a poter lavorare come tale.

In EXPA vengono affrontati temi quali etica, sinergia, lavoro in team, come conoscere la struttura aziendale, come trattare il cliente, ma anche cosa è il fornitore, il partner e come valorizzare la propria attività, come eseguire una corretta gestione amministrativa.

In EXPA si studia sempre e si mette in pratica da subito tutto quello che viene appreso.

Leave a Reply

Your email address will not be published.