La tisana dello studente: benefici e come prepararla

Studiare si sa, comporta le sue difficoltà, soprattutto in questi tempi di Covid, in cui la lunga permanenza tra le mura a lungo andare demotiva anche lo studente più dedito ai libri. La mancanza di contatto e di confronto diretto con i compagni di corso, le lunghe sessioni da soli, compromettono lo studio. A tutto ciò si aggiunge la necessità, causata dalla pandemia, di seguire i corsi online, sempre collegati a smartphone, tablet o pc, dispositivi elettronici i cui schermi, a causa della loro retroilluminazione, stancano gli occhi e soprattutto la mente. Il risultato è che, dopo una lezione online, ci si sente particolarmente stanchi. E la stanchezza sicuramente incide in negativo sulle prestazioni di studio in termini di memoria e concentrazione. Per questo si può decidere di rimandare l’esame perdendo l’appello a cui ci si era iscritti, ritardando così la conclusione del corso di studi. Abbiamo già parlato di alcuni rimedi naturali utili a migliorare la memoria e la concentrazione per quello che riguarda lo studio. Vogliamo rimanere sempre in tema ma con una variante che riguarda le bevande utili allo stesso scopo. Non stiamo parlando delle bibite energetiche a base di caffeina bensì della tisana dello studente, un preparato da sorseggiare adatto per chi studia, che aiuterà a stare meglio e a rendere al meglio in campo scolastico o accademico. Scopriamo che cos’è questa tisana, quali sono i suoi benefici e come prepararla.

La tisana dello studente

La tisana dello studente è la bevanda ideale che può aiutare chi deve stare calmo e mantenere la concentrazione per lungo periodo sui libri. Si tratta di un preparato a base di 4 elementi naturali che sono le bacche di goji, il ginseng, la menta e la salvia.

Le bacche di goji sono frutti utili contro l’affaticamento e la stanchezza sia mentale che fisica, il ginseng ha proprietà rigeneranti del corpo e della mente oltre che energizzanti. La menta è come se fosse un vero e proprio cibo per il cervello: fonte di vitamina A, aiuta a incrementare le capacità di apprendimento e l’elasticità cerebrale. La menta è poi ricca di vitamina C e protegge il cervello dal declino cognitivo. Amica della memoria, favorisce e aumenta la concentrazione. Altro cibo per il cervello è la salvia, che aiuta a combattere la perdita di memoria, ha proprietà toniche e diaforetiche. Tutti questi elementi naturali utilizzati insieme per un’infusione, possono aiutare chi studia a rendere al meglio e a risollevarsi dallo stress.

La ricetta

Come preparare dunque la tisana dello studente utile per tutte le persone che sono sotto stress a causa del rendimento scolastico o accademico e degli esami da dare? Ecco la ricetta: per preparare la tisana dello studente avrete bisogno di:

  • 1 cucchiaino di bacche di goji;
  • Due pezzetti di radice essiccata di gingseng;
  • 2 foglie di menta;
  • 2 foglie di salvia.

Tutti gli ingredienti possono essere facilmente reperiti in erboristeria. Dovrete quindi riempire un pentolino di acqua e metterlo a bollire sul fornello del vostro cucinino. A ebollizione avvenuta dovrete gettare nel pentolino le bacche di goji, il ginseng e le foglie di menta e salvia. Dovrete quindi lasciare il tutto in infusione per 15 minuti. Trascorso il tempo dovrete filtrare con un colino, attendere che la tisana si freddi e bere. La dose consigliata è di una sola tazza al giorno, da bere almeno mezz’ora prima di dedicarsi allo studio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.